Ebbene sì, volevo leggere qualcosa di nuovo, magari di uno scrittore dell’altra parte del mondo. La mia curiosità, vedendo i tanti pareri positivi, è finita sul famoso scrittore giapponese Haruki Murakami: un autore che, a detta di molti, ha segnato una rivoluzione nella narrativa del suo Paese.
E così ho deciso di leggere un suo celebre romanzo del 2002, “Kafka sulla spiaggia”, in Italia pubblicato nel 2008 da Einaudi, in cui oltre al nome è presente un altro riferimento allo scrittore Franz Kafka all’interno della narrazione.

“Kafka sulla spiaggia” di Haruki Murakami, edizione Einaudi in foto di copertina, è un intreccio senza confini tra realismo e mondo magico. Nel corso della lettura, infatti, mi è risultato piacevolmente difficile separare i due contesti, in quanto la penna dello scrittore è talmente coinvolgente da non concedere molte tregue riflessive.
Già, perché le due vicende narrate, quella del giovane Tamura Kafka e quella del vecchio Nakata, a volte molto crude, tengono il lettore incollato alle pagine, sempre in attesa di capire il complicato perché dei molti fatti.
Il giovane che si fa chiamare Tamura Kafka, senza rivelare il vero nome, fugge dal padre nel giorno del suo compleanno, tentando anche di allontanarsi dal suo destino. Nakata invece è uno strano vecchio che parla con i gatti.
Una vicenda lontana nel tempo giungerà fino al presente dei due protagonisti, in un continuo di colpi di scena uniti alla caratterizzazione dei vari personaggi che esce con forza dalla narrazione di Murakami.
Cosa accomuna le vite di Tamura Kafka e Nakata? Non svelo il proseguo, posso solo aggiungere che per me “Kafka sulla spiaggia” di Haruki Murakami è un romanzo forte, coinvolgente, strano, forse unico nel suo genere, a volte così dolce e altre violento: sicuramente una lettura per adulti.

Hai letto altre opere di questo scrittore? Cosa ne pensi?
Aspetto di leggere i tuoi commenti.

Consigli dal blog.

Ti invito a visitare la sezione LIBRI (cicca qui) del blog, dove segnalo opere di scrittori BIG (clicca qui) ma anche di AUTORI LOCALI della Maremma (clicca qui).
Ti ricordo inoltre il mio articolo: “Le 8 curiosità sulla lettura in Italia” (clicca qui) in cui do qualche dato sul problema-lettura nel nostro Paese.
Buon proseguimento con paginecuriose.it .